La Nullità della Famiglia del Conte – Capitolo 39 – Stare fermi (6)

Bang!

La porta della sala del banchetto si chiuse saldamente ancora una volta. Taylor Stan indossava abiti lussuosi e formali, anche se era su una sedia a rotelle, e vi era un sorriso rilassato sul suo volto. La sacerdotessa Cage portava la tonaca da sacerdotessa del Dio della Morte.

‘Immagino che abbiamo voluto rivelare senza mezzi termini la propria identità.’

Cale pensò che fosse una saggia decisione. Il tempio del Dio della Morte avrebbe anche potuto avere a che fare con un bel grattacapo, ma perché questo avrebbe mai potuto interessare a Cage?

“Cos’è tutto questo…!”

Una voce scioccata e rabbiosa provenne dal tavolo nord-occidentale. Quando Cale si volse a dare un’occhiata, Venion si alzò dal proprio posto con rabbia lanciando a Taylor un’occhiataccia.

Questa era una reazione che di solito non avresti potuto aspettare da Venion e una reazione che andava contro l’etichetta nobiliare, ma Venion non era nelle condizioni di preoccuparsi dell’etichetta in quel momento.

Cale guardò verso la cima della piattaforma. Il Principe ereditario Alberu spalancò le braccia e iniziò a parlare.

“Non mi aspettavo di vedere il primogenito del marchese Stan, Taylor Stan, e una sacerdotessa del Dio della Morte qui.”

Il Principe ereditario sembrava felice. Taylor mostrò i suoi ossequi ancora seduto sulla sedia a rotelle.

“Ho sentito che vi sarebbe stata un’opportunità per i nobili del regno di riunirsi e discutere con Sua Altezza. Chiedo venia per giungere senza invito.”

Il Principe ereditario Alberu aveva un sorrisetto sul volto. Cale intuì da quello che Alberu aveva capito cosa Taylor intendesse con l’essere in grato di discutere con il Principe ereditario.

“Ho richiesto il rappresentante di ogni casata, ma se la casata non possiede un rappresentante non vi è nessun problema con chi si presenta. Immagino di averla turbata mandando solo un invito alla casata del marchese, signor Taylor?”

“Solo un po’, Sua Altezza.”

Cale sbirciò verso Venion. Una casata senza un rappresentante. Benché non fosse ufficiale, tutti sapevano che Venion sarebbe diventato il successore del marchese. Le parole del Principe ereditario erano state usate in modo sottile per attaccare Venion. Era probabilmente perché il marchese Stan era vicino al terzo principe.

‘Questa è la parte strana.’

Cale lo trovava strano. Benché a Cale non interessasse e non volesse indagare, ma… anche se il re aveva caro il terzo principe, non doveva essere semplice rimpiazzare il Principe ereditario.

Nonostante ciò, il Principe ereditario si sentiva a disagio ed era diffidente del secondo e terzo principe nel romanzo, e il marchese Stan era in stretti rapporti con il terzo principe. Anche le altre fazioni avevano un principe che sostenevano.

‘Immagino ci sia qualcosa.’

Ovviamente quel ‘qualcosa’ era qualcosa di cui Cale non voleva sapere niente.

“Mi sento in colpa per averla turbata. Tuttavia, sono molto felice di vederla in salute, signor Taylor. È passato un po’ dal nostro ultimo incontro.”

Taylor sorrise e rispose al Principe ereditario.

“Sua Altezza, le mie gambe potranno non muoversi, ma le mie mani, la mia testa, i miei occhi, le mie orecchie, la mia bocca e tutto il resto sono parti di me molto vive. No, anzi, sono diventate anche più forti.”
“Capisco. In effetti, lei è ancora vivo. Avevo dimenticato che il più forte è colui che sopravvive fino alla fine.”

Cale capì che il Principe ereditario era completamente ammaliato. Si voltò e vide che Venion aveva nuovamente un’espressione nobile sul volto, ma stava ancora fissando in cagnesco Taylor con uno sguardo affilato.

Cale trovò quella situazione parecchio divertente.

‘Sarà divertente.’

Il Principe ereditario, Taylor, Venion e i nobili delle diverse fazioni. Era divertente osservare le espressioni sui loro volti. Gli fece venir voglia di popcorn. Era una situazione tesa che avrebbe potuta esplodere in qualsiasi momento.
A Cale piaceva il fatto che doveva semplicemente starsene fermo.

“Allora è la signorina una sacerdotessa del Dio della Morte?”
“Questa serva del riposo eterno conosciuta come Cage porge i propri ossequi a Sua Altezza.”

Cage sembrava una santa, mentre porgeva il saluto tradizionale delle sacerdotesse del Dio della Morte. Tuttavia, vi era un’enorme conoscenza che si concentrava sulle maledizioni nella sua testa.

Il Principe ereditario ricevette il saluto di Cage prima di rivolgersi a Taylor.

“Parleremo più tardi. È arrivato il momento che l’assemblea inizi. Non sono sicuro di dove farvi sedere.”

Il Principe ereditario confermò che avrebbe trovato un po’ di tempo per parlare con Taylor più avanti. Cale sbirciò verso il tavolo nord-occidentale. Tutti là erano preoccupati e ansiosi. Neo Tolz stava specialmente male, visto che sembrava in particolar modo ansioso e irrequieto.

Cale iniziò a sorridere dopo aver visto Neo Tolz stare così. Neo si imbronciò e si voltò verso di lui, pensando a come poteva esserci un simile stupido idiota che non riusciva a comprendere cosa stesse accadendo al momento.

Cale osservò le azioni di Neo con un sorriso, prima di sollevare la testa e guardare verso Taylor. Fu in quel momento.

‘Mmm?’

Cale incrociò il proprio sguardo con il Principe ereditario. Fu una coincidenza. Il Principe ereditario Alberu si stava guardando attorno per vedere quale avrebbe potuto essere un buon posto per Taylor e Cage, e Cale si stava giusto voltando verso Taylor. Ma durante quel movimento, i due avevano incrociato lo sguardo.

Cale ebbe immediatamente un brutto presentimento.

‘Proprio lì.’

“Immagino che ci sia un buon posto per voi.”

Il Principe ereditario si era deciso, e Cale capì velocemente dove sarebbe stato.

Era l’unico tavolo senza nessun nobile di alto rango. Benché ci fossero famiglie che sceglievano di sottomettersi alle differenti fazioni, vi era ancora un equilibrio di potere a questo tavolo. Per di più, vi era una casata a questo tavolo potente e facoltosa a sufficienza che nemmeno i nobili di alto rango avevano il coraggio di provocare.

“Il signor Taylor può sedersi al tavolo dei nobili nord-orientali. Si dà il caso che ci siano dei posti in più là.”

Gasp.

Cale sentì Neo trattenere il fiato e vide l’espressione preoccupata di Eric mentre spostava lo sguardo su Taylor e Cage.

“La ringrazio per averci trovato dei posti a sedere, Sua Altezza.”
“La ringrazio di cuore, Sua Altezza.”
“Non è niente. Dovremmo collaborare con le persone che daranno un grande contributo al regno in futuro.”

Il Principe ereditario lo disse guardando verso il tavolo dei nobili nord-orientali. I domestici si affrettarono velocemente al tavolo, mentre Alberu iniziava a parlare.

“Possiamo sistemare un po’ i posti?”

Chi avrebbe mai detto no al Principe ereditario? Eric si alzò in piedi e rispose ad Alberu.

“Ovviamente, Sua Altezza.”

Eric fu in grado di rispondere così perché doveva parlare con Alberu a riguardo degli investimenti nella costa nord-orientale e perché si rifiutava di sottomettersi a un altro nobile di alto rango. Il suo comportamento fece alzare anche gli altri nobili al tavolo, e i domestici iniziarono a organizzare velocemente il tavolo per includere Taylor e Cage.

Il tutto proseguì senza intoppi. Ma Cale, che stava osservando tutto ciò stando in disparte, iniziò ad accorgersi di qualcosa di strano. Eric notò la sua espressione e lo raggiunse velocemente, preoccupato, per sussurrargli.

“Cale, ricorda. Stai fermo. Stai solo fermo.”

Cale ignorò le parole di Eric e guardò verso il proprio posto. I nuovi invitati si stavano sedendo accanto a Cale. Anche questo era stato probabilmente deciso del Principe ereditario.

‘Non è che può metterli vicino al cane di qualcun altro. La nostra famiglia è la più forte delle quattro casate rimanenti.’

I domestici si inchinarono dopo aver finito di organizzare il tavolo per poi andarsene.

“Sedetevi.”

Alberu fece cenno al gruppo, e Cale tornò al suo posto velocemente. Non vi era nessuna sedia accanto a lui, tuttavia, una sedia a rotelle arrivò presto a riempire quel posto.

“Piacere di conoscervi.”

Taylor salutò i nobili nord-orientali una volta arrivato. Cage si sedette ovviamente accanto a lui. I due, no, tutti e tre includendo Cale, fecero finta che quello fosse il loro primo incontro.

  • Questo è interessante.

Cale fu d’accordo con la voce del drago nero proiettata nella sua mentre e guardò verso il Principe ereditario.

“Allora, benché vi sia stato un breve ritardo, possiamo iniziare.”

Il Principe ereditario annunciò l’inizio dell’assemblea.

“Ho voluto riunire gli individui che porteranno avanti in futuro il nostro regno e condividere insieme un pasto. Vi ringrazio per essere arrivati fino a qui, e spero in una piacevole serata.”

Non appena il Principe ereditario smise di parlare, i domestici entrarono con piatti ricolmi di cibo per ogni tavolo. Un’orchestra iniziò anche a suonare in sottofondo da un punto della sala.

Questa era la differenza con un vero banchetto. Era un miscuglio tra un banchetto e una discussione, con il fatto che muoversi per i tavoli fosse normale.

“Signorino Cale, abbiamo intenzione di andare a porre i nostri ossequi al Principe ereditario tra un po’.”

Cale annuì alle parole di Amiru, e si concentrò sul cibo nel proprio piatto. Ma si perse presto nei propri pensieri.

‘Che cos’ha in mente?’

Non vi era modo che il Principe ereditario avesse riunito i nobili senza motivo. Aveva definitivamente una ragione. Cale aveva qualche idea.

‘Può essere a causa della guerra nella regione meridionale del Continente occidentale, o perché gli è stato riferito della guerra civile che sta avendo luogo nel Regno di Whipper.’

Il Regno di Whipper era il luogo in cui la principessa Rosalyn era diretta, il regno con la Torre della Magia. Una guerra civile presto scoppierà laggiù. Una guerra tra i maghi e i non-maghi.

Vi erano molti pensieri per la testa di Cale, ma decise di smettere di rimuginarci su.

‘Non c’è bisogno che me ne interessi, visto che me ne starò molto fermo.’

Non era un problema di Cale. Iniziò in quel momento a gustare il cibo di fronte a sé.

  • Sembra buono. Sembra così buono. I deboli umani sono così bravi a cucinare.

Cale apprezzò il cibo ascoltando lo sproloquio invidioso del drago nero. Il cibo a palazzo era davvero delizioso.
La sua mano si diresse inconsciamente verso il bicchiere di vino che il domestico aveva lasciato per lui, prima che questi scomparisse rapidamente.

“Cale, solo cinque minuti.”

Cale annuì alla supplica sincera di Eric e tornò al cibo. Il resto dei nobili nord-orientali lo osservò in silenzio. Il nord-est si trovava già in una situazione imbarazzante con le dieci famiglie divise in differenti fazioni ma, adesso, anche questo personaggio che sembrava una bomba magica, Taylor Stan, si trovava al loro tavolo.

Le persone osservavano Cale, in grado di mangiare in una situazione così tesa, con curiosità.

Cale sentì la voce del drago nero nella sua testa.

  • Comunque, ci sono dei videoregistratori magici per tutta la sala.

“Oh.”

Cale si lasciò scappare un suono e iniziò a sorridere. Tutti coloro che lo stavano osservando avrebbero pensato che avesse reagito così perché aveva mangiato qualcosa di specialmente delizioso.

‘So almeno una cosa.’

Cale poi si sentì come se avesse compreso uno degli obiettivi del Principe ereditario.

Per prima cosa, il Principe ereditario stava osservando i nobili. Anche il secondo e terzo principe ovviamente lo sapevano. Questo voleva dire che c’era qualcosa che l’intera famiglia reale desiderava.

L’angolo della bocca di Cale si mosse leggermente verso l’alto. Eric, che si sentì a disagio a osservare quel sorriso, si alzò di scatto dal proprio posto. Anche Amiru e Gilbert lo seguirono. Vi erano già molti nobili che si erano alzati per salutare il Principe ereditario.

Cale si alzò lentamente dopo aver visto i tre in piedi, e si passò un po’ la mano tra i capelli mentre iniziava a parlare.

“Andiamo?”

Cale stette dietro i tre nobili e si diresse verso la piattaforma per incontrare il Principe ereditario.

“Oh, i nostri nobili nord-orientali!”

Il Principe ereditario accolse tutti e quattro con un sorriso raggiante. Il Principe ereditario aveva stretto la mano a tutti coloro che erano venuti a salutarlo.

Alberu Crossman. I suoi capelli biondi e gli occhi azzurri lo facevano sembrare come la versione reale di un principe fiabesco. I bellissimi capelli biondi erano qualcosa di unico della famiglia Crossman, la famiglia reale del Regno di Roan. Erano considerati la prova di aver ricevuto la benedizione del Dio del Sole.

“Sua Altezza, è un piacere vederla. Eric Wheelsman porge i suoi ossequi a Sua Altezza per la prima volta dopo diverso tempo.”
“Sì, sì, signor Eric. Non abbiamo qualcosa di cui parlare?”

Eric rispose al Principe ereditario, che aveva accennato all’investimento nella costa nord-orientale con un’espressione raggiante.

“Sì! Stavo aspettando l’occasione giusta per discuterne con lei!”
“Anche io sto aspettando quel momento. Lei è l’intelligente signorino della famiglia del conte Wheelsman. La famiglia Wheelsman è responsabile dell’entrata della regione nord-orientale, e sta svolgendo davvero un ottimo lavoro. Come potrei rimandare?”

‘Ci sta arrivando lentamente.’

Cale rimase in silenzio osservando Eric, il quale stava sorridendo al Principe ereditario che stava usando con calma la propria parlantina. Il Principe ereditario stava complimentando anche Gilbert e Amiru.

‘Interessante.’

Cale osservò il tutto tranquillo finché non fu il suo turno. Il Principe ereditario allungò la mano verso Cale che aveva chinato leggermente la testa.

“Signor Cale della famiglia Henituse, responsabile del confine della regione nord-orientale. Questa potrebbe anche essere il nostro primo incontro ma, grazie all’ottimo lavoro del conte Deruth, non temiamo più la Foresta dell’Oscurità. Non sa quanto è rassicurante per me e tutti gli altri.”

Cale aveva uno solo scopo per essersi presentato là quel giorno.

“Ho sentito che il signor Cale è uno spirito molto libero. Sono certo che questo sia grazie alle anime artistiche degli scultori del territorio Henituse che le hanno fatto venire un’epifania? Percepisco come se il suo spirito libero renda la sua anima molto pura.”

Era probabilmente difficile complimentare in quel modo qualcuno famoso per essere una nullità. Sotto quell’aspetto, il Principe ereditario era incredibile.
Tuttavia, non aveva nessuna scelta se non parlare bene di Cale fino a quando questi non combinava nessun disastro all’assemblea. La famiglia reale voleva anche il nord-est sotto il proprio controllo. Per di più, non vi erano membri della famiglia reale che disprezzassero qualcuno come conte Henituse, che governava il proprio territorio decisamente bene.

‘Ecco perché questa preferenza per certe persone non influenzerà le famiglie.’

Cale afferrò con sincerità la mano del Principe ereditario, iniziando a utilizzare la propria parlantina. Adesso era il suo turno.

Il Principe ereditario aveva capelli biondi e indossava un completo formale. Cale aveva i capelli neri e anche lui portava un completo formale. Entrambi sembravano rilassati. La voce calma di Cale riempì l’aria.

“Anche io ho percepito qualcosa dopo aver incontrato Sua Altezza quest’oggi. Ho realizzato che, oltre al nostro corrente sole, Sua Maestà, abbiamo anche lei, colui che illuminerà la notte per proteggere i cittadini nelle ore buie. È stata un’immagine splendida per i miei occhi.”

La voce di Cale era molto calma e rilassata, e sembrava confidente.

“…È così?”

Ma il Principe ereditario sembrò confuso per un attimo, prima che la sua espressione tornasse normale. A Cale non sfuggì quel cambiamento.

Cale continuò con voce sincera.

“Lo è, Sua Altezza. Potrei anche non essere in grado di dormire stanotte dopo averla incontrata personalmente, la stella nella mente dei nostri cittadini.”

Eric rimase a bocca aperta, mentre Gilbert e Amiru non poterono non guardare Cale con incredulità. Cale vide il Principe ereditario iniziare a pensare. Si sentiva come se si fosse avvicinato al proprio obiettivo di ‘starsene lontano dal Principe ereditario’.
In quel momento, il drago nero mormorò qualcosa di strano.

  • Perché questo pappamolle* chiamato Principe ereditario ha tinto i propri capelli con la magia? È a un livello tale che solo un drago eccezionale e potente come me è in grado di accorgersene. Per caso un altro drago gli ha tinto i capelli? No, sembra un altro tipo di potere?

‘Cazzo.’

In quel momento, Cale realizzò che era appena venuto a conoscenza di un altro inutile segreto che non avrebbe potuto rivelare minimamente a nessuno.

‘È un segreto legato alla sua nascita questa volta?’

A Cale non interessava sapere queste cose.

 

*weakling in inglese, ma non ho saputo trovare niente di meglio purtroppo.

 

<< Previous Chapter | Index | Next Chapter >>

Bookmark(0)

No account yet? Register

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *