La Nullità della Famiglia del Conte – Capitolo 30 – Tu… (5)

Choi Han e Lock. Dietro Choi Han vi era Rosalyn. Queste tre persone entrarono nella stanza di Cale.

“Hans. Vai a prendere qualcosa da bere.”
“Mi scusi? Ah, subito!”

Cale chiuse la porta senza far entrare il vice-maggiordomo Hans. Cale poi indicò il letto a Choi Han, che lo stava osservando, per fargli mettere giù Lock.

“Mettilo giù prima.”
“Ricevuto.”

Choi Han appoggiò con attenzione Lock sul letto. Cale si avvicinò lentamente a Lock. Lock aveva senz’altro il sangue più puro, facendolo assomigliare a un essere umano debole. Tuttavia, era parecchio alto per essere un ragazzo.

“Aahhh… ahhhh…aahhh…”

Lock stava ansimando e facendo del suo meglio per aprire i suoi occhi. Aveva la fronte corrugata e il suo corpo era floscio, come se non potesse metterci nessuna forza. Era già troppo tardi per impedire che la forma berserk arrivasse.

Cale guardò l’alto ma ancora giovane ragazzo davanti a lui, che stava facendo del suo meglio per tenere gli occhi aperti, e gli disse di rilassarsi.

“Tieni gli occhi chiusi. Non c’è bisogno di sforzarsi.”

Non vi era nessuna forza nel tono severo di Cale, ma aveva un che che faceva ascoltare le persone. Lock chiuse lentamente gli occhi. La voce di quest’uomo, che Lock non conosceva, fluì nelle sue orecchie.

“Andrà tutto bene.”

Lock stava ansimando e chiamando qualcuno sottovoce. Stava chiamando lo zio, il capo della Tribù del Lupo Blu e l’uomo che era morto per la tribù, anche se era a un passo dal divenire il Re Lupo. Suo zio si era assicurato che Lock fosse nascosto prima di affrettarsi verso gli invasori.

‘Andrà tutto bene.’

Questo era quello che suo zio gli aveva detto. Lock iniziò a imbronciarsi dopo aver pensato a suo zio. Cale semplicemente lo ignorò mentre si voltava.

“Cale-nim, perché Lock sta così?”

Choi Han sembrava ancora ansioso e disperato. Originariamente nel romanzo, Choi Han aveva aperto solo un po’ il cuore a Lock fino a quel momento.

‘Si può sapere cos’è successo?’

Cale non era un idiota. Sapeva che la situazione di Choi Han era cambiata un pochino a causa sua. Ecco perché stava provando così tanto a tagliare i ponti con lui. Non fece quella domanda, e lasciò che Choi Han continuasse a parlare.

“Nemmeno le pozioni funzionano. Secondo Rosalyn, la Tribù del Lupo è una di quelle che non può usarle. Anche la magia curativa sembra non funzionare. Non sono sicuro di cosa fare. Devo proteggerlo. È mio compito proteggerlo.”

“Calmati.”

Cale era preoccupato che Choi Han sarebbe finito coll’impazzire se avesse continuato così. Quello sarebbe stato terrificante quanto il drago nell’angolo nel suo stato berserk. Forse era perché aveva vissuto per decine di anni in solitudine; in effetti, anche se aveva vissuto per decine di anni in solitudine, la personalità di Choi Han era rimasta quella di un bravo ragazzo a cui importa di molte cose, tra cui l’amicizia.

“Cale-nim.”
“Se ti fidi, lascia fare a me.”
“…Mi fido di lei.”
“Bene.”

Cale confermò che Choi Han si fosse calmato, prima di spostare lo sguardo su di Rosalyn.

Rosalyn. Era la prima in linea di successione per il trono del Regno di Breck. Tuttavia, questa maga geniale era pronta a gettar via tutto ciò. Rosalyn ricordava a Cale una rosa rossa. Aveva capelli rossi di un colore più sgargiante di quelli di Cale, così come delle bellissime labbra rosse che al momento erano sollevate verso l’alto con curiosità.
Benché lei gli ricordasse una rosa, la sua personalità era più vicina al sole.

Rosalyn non stava guardando Lock, Choi Han e nemmeno Cale. Era concentrata verso l’angolo della stanza.

“…Quest’aura, questa forte aura di mana!”

Rosalyn stava accuratamente guardando verso la sedia che il drago aveva usato prima, mentre le sue mani stavano tremando ed erano strette con forza.

“Sigh.”

A Cale scappò un sospiro. Sembrava che il drago fosse incuriosito dalla maga. Il drago nero aveva mandato un po’ di mana a Rosalyn, e si stava vantando di alcune abilità con il mana che Rosalyn non poteva far altro che sognarsi. In tutto il corso della storia, i draghi avevano la tendenza di odiare gli umani, ma a loro piacevano i maghi non poco. Il drago lo stava facendo perché era felice.

Cale guardò verso il tavolo che sembrava vuoto e iniziò a parlare sottovoce.

“Smettila. Stai fermo.”

Quasi istantaneamente, Rosalyn prese un respiro profondo e tornò normale. Il drago sembrava aver rimosso il proprio mana. Rosalyn non riusciva a smettere di tremare mentre guardava verso Cale.

“Cosa-”

Cale la interruppe e indicò Lock.

“Questo è più importante.”
“Ah.”

L’espressione di Rosalyn si calmò velocemente. Guardò verso Lock, sdraiato con i suoi occhi chiusi, e chiese a Cale.

“Cosa sta accedendo a Lock in questo momento?”

Cale guardò la piccola bacchetta nella sua mano. La ragione per cui erano stati in grado di arrivare alla capitale in soli tre giorni era probabilmente perché Rosalyn aveva usato la magia del teletrasporto. Contrariamente alle previsioni di Cale, Rosalyn aveva già rivelato l’estensione delle sue abilità.

“Sei una maga, giusto?”
“Sì, lo sono.”
“Hai mai sentito parlare della forma berserk della tribù delle bestie?”

“Ah.”

Rosalyn si lasciò scappare un’esclamazione. Tuttavia, la confusione si fece strada velocemente sul suo volto.

“Ho letto della forma berserk della Tribù del Lupo in alcuni libri. Tuttavia, non ho mai letto niente su una febbre così alta e che potesse provocare dolore.”
“È perché è la sua prima volta.”
“Mi scusi?”

Cale continuò a parlare alle persone nella stanza, le quali lo stavano tutti fissando.

“Gli uomini-bestia perdono la ragione quando entrano per la prima volta nella forma berserk a causa del dolore fisico dovuto alla trasformazione del loro corpo. Se riescono a sopportare questa prima dolorosa trasformazione, saranno in grado di utilizzare la forma berserk come un’arma.”

Gli uomini-bestia erano al culmine della loro forza nella loro forma berserk.
Cale analizzò la situazione di Lock prima di continuare.

“Finirà berserk molto presto.”

Si voltò poi verso Rosalyn. Rosalyn annuì al suo sguardo e rispose severa.

“Non so che genere di persona lei sia, ma sono in grado di comprendere la situazione.”

Benché il suo tono fosse severo, i suoi occhi erano ancora gentili.

“È un ragazzo.”
“Lo so.”

Stava chiedendo a Cale il suo aiuto, e Cale era d’accordo nell’aiutarla.

Meeeow.

In quel momento, i due gattini si intromisero tra i due e saltarono sul letto. On e Hong stavano fissando Lock quando…

“Ugh.”

Lock mostrò i denti e iniziò a ringhiare verso i gattini On e Hong. Al momento la ragione teneva sotto controllo i suoi istinti, facendolo reagire ad altri uomini-bestia. Sembrava così feroce che anche Choi Han era preoccupato. Tuttavia…

Meeeeeow.

Smack.

Hong aveva usato la sua zampa per schiaffeggiare la bocca ringhiante di Lock. Fu un attacco così scaltro che sembrava voler dire a Lock di smetterla. Guardò poi verso Cale con occhi che sembravano stargli chiedere di sbrigarsi e aiutare Lock.

“Sta bene.”

Cale rispose a Hong quando si sentì bussare alla porta. Quando Cale aprì la porta, Hans aveva portato bevande e anche degli asciugamani umidi. Cale diede ad Hans un altro ordine.

“Hans.”
“Sissignore.”
“Porta qualcosa per trasportarlo.”
“S…mi scusi?”

Cale indicò Lock sul letto.

“Mettilo sopra e portarlo nell’arena di addestramento sotterranea. Oh, e assicurati che tutti i cavalieri siano fuori dall’arena e che nessuno si trovi dentro.”

L’espressione di Hans sembrava chiedere perché Cale volesse spostare un ragazzo malato nell’arena, ma Cale semplicemente lo ignorò.

“Muoviti.”
“…Sissignore.”

Hans aveva molte domande, e stava guardando Cale in modo strano, ma svolse comunque il proprio lavoro. Se ne andò velocemente per andare a prendere qualcosa per trasportare Lock, mentre Cale si voltava a guardare Choi Han e Rosalyn.

“Choi Han. E tu.”
“Rosalyn.”
“Sì, Rosalyn.”

I due spostarono lo sguardo dal letto a Cale.

“Sì, Cale-nim?”
“Sì?”

Apprensione, preoccupazione, disperazione e sincerità. Con tutte quelle emozioni sui loro volti, Choi Han e Rosalyn sembravano più delle semplici brave persone che degli eroi. Cale iniziò a parlare senza troppi giri di parole a entrambi.

“Voi due dovrete picchiarlo un po’.”
“…Mi scusi?”

Dopo alcuni secondi di silenzio, Rosalyn sembrò scioccata mentre Choi Han aspettò in silenzio che Cale continuasse.

“Normalmente, quando gli uomini-bestia con il sangue di una bestia selvaggia come la Tribù del Lupo, la Tribù della Tigre e la Tribù dell’Orso vanno incontro alla forma berserk per la prima volta, i loro genitori e fratelli se ne devono occupare. Ricevono tutti gli attacchi dall’individuo berserk e lo proteggono per assicurarsi che non rimanga ferito. È così che proteggono i loro figli.”

Le espressioni di Choi Han e Rosalyn divennero amareggiate quasi immediatamente. Lock non aveva più nessun genitore o fratello adesso. Cale sbirciò verso Lock prima di continuare a parlare.

“Intuisco che non sia un’opzione per questo bambino.”

Clap.

Cale batté le mani una volta sola prima di indicare verso Choi Han e Rosalyn.

“Ecco perché farete finta di essere la madre e il padre o, se non vi piace questo scenario, il fratello e la sorella maggiore. Voi due dovete capire come proteggerlo.”

Cale aveva il suo ‘Scudo Indistruttibile’, ma non voleva usarlo per occuparsi dello stato berserk di Lock. Perché avrebbe dovuto intromettersi quando vi erano persone più forti di lui qui?

Rosalyn e Choi Han si guardarono.

“Si stancherà da solo, e lo stato berserk inizierà velocemente a sparire. È importante che la sua coscienza ritorni durante la sua prima trasformazione berserk. È l’unico modo per fargli mantenere la propria coscienza e razionalità la prossima volta che userà la forma berserk.”

Quello sarebbe stato quando la sua razionalità avrebbe vinto contro i suoi istinti naturali. Era importante che gli uomini-bestia raggiungessero quello stato.
Choi Han esaminò la questione prima di fare a Cale una domanda.

“Cale-nim, per quanto manterrà la forma berserk?”
“Ha il sangue più puro.”
“…Intende che ci vorrà molto tempo.”
“Sì. Probabilmente due ore?”

Cale si avvicinò al letto di Lock, e diede un colpetto a Choi Han sulla spalla.

“Sarebbe stato difficile per qualcun altro, ma Choi Han, dovrebbe essere facile per te. Mi fido di te.”
“…Avrò successo. Sono lo hyung di Lock.”*

Rosalyn guardò Choi Han con una strana espressione. Choi Han aveva ucciso senza sosta tutti gli assassini per proteggere i sopravvissuti. Durante il loro viaggio, era sempre stato in allerta e aveva osservato l’ambiente circostante. Tuttavia, una persona simile sembrava estremamente rilassata, anche se questa era una situazione molto urgente.

Poi sentì la voce rilassata di Cale mentre stava ancora fissando Choi Han.

“Sì, sì lo sei. Andiamo a mangiare qualcosa di buono non appena abbiamo finito.”

Cale stava pensando al cibo e al vino che non aveva avuto modo di finire.
La porta si aprì in quel momento e Hans entrò con Ron e qualcosa per trasportare Lock.

“Signorino, l’arena è stata liberata.”
“Che velocità.”

Cale ordinò a Choi Han di muovere Lock, che al momento non faceva che ringhiare, sulla barella prima di dire quanto segue.

“Andiamo.”

 

*Hyung è il termine coreano per un fratello maggiore (non necessariamente di sangue). Se non erro, avevo spiegato nei capitoli precedenti (nel caso fatemelo sapere) che noona è il termine per sorella maggiore. Tuttavia, entrambi sono giusti solo se usati da una persona più giovane di sesso maschile.

<< Previous Chapter | Index | Next Chapter >>

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *