La Nullità della Famiglia del Conte – Capitolo 92 – Se devo agire (2)

Queste enormi balene che stavano nuotando all’orizzonte sparirono improvvisamente. Invece, una sola persona apparve di fronte a Cale.

“Signorino Cale, non ci vediamo da molto.”
“È bello vederti, Paseton.”

La balena mezzosangue, Paseton. Solo la piccola megattera era passata alla forma umana per poter apparire di fronte a Cale e agli altri. Raon, Choi Han e Rosalyn erano gli unici con Cale su questa scogliera ora immersa dall’oscurità.

“Perché ci ha chiamati improvvisamente?”

Paseton mosse lo sguardo sulla conchiglia nella mano di Cale. Erano nel mezzo di un combattimento con le sirene, ma erano dovuti venire dopo aver sentito la chiamata di Cale.

Il segnale che Cale aveva mandato era ‘urgente’. Era un suono che solo gli uomini-bestia balena potevano sentire.

“Ha già bisogno della nostra forza?”

Una delle condizioni dell’accordo di Cale con le balene era che lui sarebbe stato in grado di usare la loro forza.
Cale andrò dritto al punto per rispondere alla domanda di Paseton.

“Ho scoperto chi è l’organizzazione che sta aiutando le sirene.”
“…Mi scusi?”

La risposta inaspettata fece irrigidire improvvisamente Paseton.

Le balene stavano avendo grosse difficoltà a causa delle persone che avevano conquistato la quinta isola di Hais e che stavano aiutando le sirene di nascosto. Non erano molto forti, ma il fatto che avessero un aiuto era preoccupante.

“Uno dei miei subordinati è stato ferito gravemente scoprendolo. Vi ho contattati perché ho bisogno di occuparmi velocemente del veleno di sirena e perché ho pensato che doveste esserne a conoscenza.”

Tuttavia, Paseton aveva una domanda dopo aver sentito i commenti di Cale.

“Signorino Cale, perché stava indagando?”

Cale non rispose per un secondo. Aveva un raro, impacciato sorriso sul volto.

“Solo perché ero preoccupato.”

Raon non era invisibile, ma decise comunque di parlare nella sua mente.

  • Lo stai facendo di nuovo.

Tuttavia, Cale ignorò la cosa e iniziò a sembrare seccato.

“Con le sirene che stanno diventando più forti grazie alla Foresta dell’Oscurità nel nostro territorio, volevo in qualche modo aiutare, anche se sono conscio che le potenti balene siano in grado di occuparsene.”

Paseton pensò che l’espressione sul volto di Cale sembrasse imbarazzata.
Cale ne aveva avuta una simile quando lo aveva aiutato a liberarsi del veleno di sirena dalla gamba.

Molte emozioni attraversarono gli occhi del bellissimo Paseton. I suoi splendidi occhi erano molto limpidi, anche sotto il buio cielo notturno.
Cale volse la testa.

“Capisco.”
“Non è che siamo estranei.”

Rispose con nonchalance prima di incrociare lo sguardo con gli altri.

Rosalyn e Choi Han stavano fissando Cale. I loro occhi rivelavano facilmente cosa volevano dire.

‘Non è diverso dalla verità?’

Paseton poi iniziò a parlare.

“La ringrazio molto, signorino-nim. Ci ha aiutato di nuovo dopo aver salvato la mia vita l’ultima volta.”

Cale non tornò ancora a guardare Paseton. Vide che Rosalyn e Choi Han gli stavano chiedendo con lo sguardo.

‘Quando ha salvato questa persona?’

Cale li ignorò mentre Rosalyn e Choi Han non espressero le proprie domande ad alta voce. Anzi, Rosalyn aprì la bocca per dire altro.

“Il signorino Cale si è immediatamente diretto qui non appena ne è venuto a conoscenza. Dovevamo occuparci velocemente del veleno di sirena, ma ha pensato che avremmo dovuto informare la Tribù della Balena il prima possibile.”

Cale la ringraziò con lo sguardo. Quella era la prima volta che qualcuno lo stava effettivamente aiutando con una truffa. Choi Han tenne la bocca chiusa e indietreggiò.

“Capisco. Immagino che dovremmo portare qui il corpo di una sirena per liberarci del veleno.”
“Andremo noi stessi.”
“Mi scusi?”

Cale guardò verso Paseton.

“Andremo anche noi.”

C’era qualcosa che doveva fare.
Ovviamente, le parole che provennero da Cale erano molto diverse dai quello che effettivamente stava pensando.

“Non siamo in molti, quindi probabilmente non potremo partecipare alla battaglia, ma vogliamo dare una mano, anche se solo in minima parte.”

Ma davvero, Cale stava solo pianificando di portare avanti un attacco e fuga.
Anche quello era abbastanza.

Gli occhi di Paseton iniziarono a vacillare.

La Tribù della Balena si trovava al momento nel pieno di una battaglia violenta con le sirene. Ovviamente, avevano il vantaggio visto che erano venuti a conoscenza del mana morto e del veleno in anticipo. Tuttavia, vi erano molte sirene, mentre le balene avevano molti problemi, visto che dovevano proteggere le deboli creature del mare e combattere le sirene allo stesso tempo.

Ecco perché avevano bisogno di una forza soverchiante.

‘Il signorino-nim dice che sono deboli, ma…’

Lo sguardo di Paseton cadde sul drago nero.
Non importava se fosse sulla terraferma, su un’isola o anche in mare.

“Cosa stai guardando, piccola balena?”

L’adorabile drago con le zampette corte arricciò il naso e iniziò a mettersi in posa, come a dire ‘sono eccezionale’. Paseton aveva ammirato la potenza del drago in precedenza. Aveva già assistito a quella forza soverchiante con i propri occhi.

“Non è niente, drago-nim.”
“Hmph! Verrò anche io.”

Raon sbuffò alla risposta rispettosa di Paseton e volse il capo. Nello stesso momento, Raon iniziò a parlare nella mente di Cale.

  • Ho fatto un buon lavoro, umano? Sono stato eccezionale?

Cale annuì leggermente con la testa a Raon. Aveva fatto un buono lavoro per la sua età. A Cale non interessava di come Raon fosse eccitato per la propria recita mentre iniziava a parlare a Paseton.

“Le spiegherò andando. Vorrei muovermi il più velocemente possibile. Cosa ne pensa?”

Paseton rispose come Cale si aspettava.

“Possiamo partire immediatamente.”
“Bene.”

Cale si stava preparando per andarsene di nascosto di notte. Non sarebbero partiti dal porto, visto che vi erano molte guardie di ronda nella zona al momento.

Cale si trovava al momento sull’isola più lontana dalla costa. Tutti erano arrivati durante il giorno.

“Oh.”
“Wow.”

Paseton era sbalordito mentre osservava il gruppo. Si era aspettato On e Hong, ma vi erano più persone del previsto. Percepiva anche che erano anche tutti parecchio forti.

Paseton pensò di essersi sbagliato poiché era una delle balene più deboli, ma sembrava avesse ragione viste le reazioni delle due orche assassine che erano venute con lui.

“Archie, da quanto tempo.”

Archie, l’orca assassina che serviva come la guardia del Re Balena Shickler, si inchinò con un’espressione tesa. Spostò poi immediatamente lo sguardo da Cale.

Lo sguardo di Cale, così come quello del drago nero che lo stava fissando da dietro questi, lo mettevano a disagio.

Raon iniziò a parlare in quel momento.

“Cavalcheremo quest’orca assassina?”
“Probabilmente.”

Archie cominciò a imbronciarsi. Aveva sentito correttamente? Avevano detto cavalcare?
Guardò verso Paseton, che guardò velocemente altrove prima di parlare.

“Ahem. Una grande imbarcazione verrebbe facilmente individuata, quindi ne useremo una di media dimensioni in modo da dirigerci verso l’oceano, ma visto che abbiamo uno spazio limitato e anche una paziente ferito, Cale-nim e il drago-nim…”
“Sono Raon adesso!”
“Sì, Raon-nim, così come gli altri, ci seguiranno usando la magia di levitazione. Ahem, prima di atterrare sui vostri due dorsi.”

“Oh!”

Archie non poteva credere a quello che aveva appena sentito. Raon iniziò a parlare in quel momento.

“Ma le orche assassine sono più piccole delle megattere. Ci sarà abbastanza spazio?”

Le orche assassine erano piccole se paragonate alle megattere. Tuttavia, erano lunghe almeno dai sette ai dieci metri. Archie iniziò a imbronciarsi ancora di più, mentre l’altra orca assassina che era venuta con loro era confusa.

“Archie, grazie in anticipo.”

Pat, pat.

Cale diede delle pacche sulla spalla ad Archie e iniziò a sorridere. Archie si sentiva come se Cale lo stesse prendendo in giro. In quel momento, sentì Paseton ricominciare a parlare di nuovo.

“Ah, per vostra informazione, voi due dovrete trainare anche la nave di medie dimensioni. Ha un po’ di magia, quindi dobbiamo solo legarla a voi. Non abbiamo nessun membro dell’equipaggio.”
“…Perché dovrei avere a che fare con certe cazzate!”
“Mio padre ha detto di fare qualsiasi cosa.”

Archie si zittì dopo aver sentito la risposta di Paseton. Il Re Balena era estremamente sensibile in quei giorni a causa dello scontro con le sirene, quindi avrebbe davvero rischiato di venire pestato a morte se faceva la mossa sbagliata.

“Dannazione!”

Archie sollevò lo sguardo verso il cielo e iniziò a inveire.
Cale se ne stette lì e diede delle pacche sulla schiena ad Archie.

“Cavalcherò te, quindi nuota in modo sicuro.”

Archie era diventato un taxi vivente.

 

***

 

Splash- splash-

Cale osservò il mare notturno ascoltando il rumore dell’acqua. Era comodo trovarsi sul dorso di un’orca assassina.

Tap, tap.

Raon diede dei colpetti al dorso dell’orca assassina. On e Hong si trovavano accanto a Ron sulla nave visto che dicevano di essere spaventati dall’acqua. Tuttavia, volevano anche essere vicini a Ron perché erano preoccupati per lui ancora più di quanto lo fosse Cale.

“Umano, la schiena della balena è scivolosa.”
“Deve essere così.”
“Capisco.”

Raon aveva un’espressione assente mentre si sdraiava sulla schiena dell’orca assassina come Cale.
Archie, famoso per essere l’orca assassina più forte, era più grande di molte altre.

Era più o meno lungo dodici metri, quindi sembrava quasi come se un edificio si stesse muovendo.

Cale guardò verso l’altra orca assassina accanto a loro. Si stava muovendo alla stessa velocità. Tra Archie e quell’orca assassina vi era la nave di medie dimensioni legata a entrambi con corde di mana. Ovviamente, Paseton era davanti a loro come guida.

‘Questo è come un taxi ad alta velocità.’

Era molto veloce. Cale guardò verso il dorso dell’altra orca assassina.

Rosalyn e Choi Han erano seduti con una strana espressione sul volto, mentre Hilsman stava soffrendo il mal di mare ed era impegnato a coprirsi la bocca con le mani. Cale spostò lo sguardo dai tre perché non sembravano a loro agio e iniziò invece ad osservare il cielo notturno, così come le stelle luminose.

Cominciò poi a riflettere.

‘Dovrebbe andare bene distruggere un’isola, no?’

Cale si godette la vista pacifica mentre arrivavano alla prima isola di Hais.
Questo perché la dodicesima isola di Hais era vicina alla base di Arm sulla quinta isola. Non volevano che le balene venissero viste. Ecco perché erano passati dalla prima isola e si sarebbero poi spostati sulla dodicesima.

“Andrò a prendere la mia noonim*.”

Paseton aveva un’espressione tesa mentre faceva rapporto a Cale dicendo che sarebbe tornato con la sorella.
Cale aveva informato Paseton lungo la strada che le persone che stavano aiutando le sirene facevano parte di un’enorme organizzazione che aveva avuto le palle di orchestrare l’incidente terroristico della piazza nella capitale del Regno di Roan.

“Certo, sbrigati.”
“Sissignore. La prima isola di Hais fa parte del territorio delle balene, quindi le sirene non verranno.”
“Bene.”

Paseton si inchinò prima di lasciare velocemente l’isola. Archie e le altre balene non si guardarono alle spalle mentre seguivano Paseton.

“Signorino-nim, monto le tende?”
“Sì. Sposa Ron non appena hai fatto.”
“Sissignore.”

Il lupo, Maes, rispose con fiducia prima di dirigersi verso Lock e Hilsman.
Lock, il successore del Re Lupo, stava dando delle pacche sulla schiena a Hilsman. Questi era occupato a vomitare a causa del mal di mare.

Presto, Rosalyn, Maes e il resto montarono un paio di tende vicino alla costa della prima isola di Hais. Ovviamente, Cale non aiutò e osservò loro fare tutto il lavoro.

Choi Han si trovava di fronte a lui, visto che lo aveva chiamato.

“Choi Han.”
“Sì, Cale-nim.”
“Penso che sia meglio essere egoisti che permettere che qualcuno dei nostri venga ferito.”

L’obiettivo di Cale era di andarsene tranquillamente senza rimanere feriti a causa della battaglia tra le balene e le sirene.

“Ma c’è qualcosa che dobbiamo fare questa volta.”

Vi era qualcosa che Cale doveva dire a Choi Han prima del ritorno delle balene.

“Ricordi il mago dell’incidente terroristico della piazza?”

L’espressione di Choi Han si irrigidì. Il mago ossessionato dal sangue, Redika. Choi Han gli aveva tranciato il braccio.

Cale gli sussurrò a bassa voce.

“È stato l’unico ad aver visto il volto di Ron. Ci sono due cose che credo siano le più importanti in questa operazione.”

Choi Han incrociò lo sguardo con Cale.

“La prima è curare Ron dal veleno di sirena, e la seconda è liberarci di ogni possibile minaccia per Ron o per uno di noi in futuro. Capisci cosa intendo?”

Choi Han rispose senza nessuna esitazione.

“Distruggerò l’altro occhio di quel mago o lo ucciderò.”

Poi aggiunse.

“Vorrà farlo Beacrox, ma penso che sia più veloce se sarò io a occuparmene. Al momento è troppo emotivo per essere razionale.”

Choi Han sapeva esattamente quello che doveva fare. Ron era finito in quella situazione perché lui non era riuscito a uccidere Redika l’ultima volta. Non aveva più scrupoli nell’uccidere delle persone. Non lo faceva fare stare male farlo, ma non gli interessava che quei bastardi morissero… no, era meglio se quei bastardi fossero morti.

“No, non c’è nessun bisogno di strafare e ucciderlo. Non avevo intenzione di sporcarci le mani.”
“Non sarà molto difficile.”

Cale sapeva che Choi Han era una persona buona, ma che non aveva nessuno scrupolo nell’uccidere.
Tuttavia, Cale non voleva sporcargli le mani di sangue se possibile. Non gli importava che fosse ingiusto.

“Choi Han, il mio piano è…”

Fu in quel momento.

Splash-

Cale sentì il suono rumoroso di acqua.

Cale chiuse la bocca e l’odore di sangue gli riempì il naso.

Volse la testa verso l’acqua.

“Wow.”

Vi era una persona che usava davvero quello stupido metodo per combattere.
Be’, una balena, non una persona.

L’enorme megattera, Witira, la futura Regina delle Balene.
Era ricoperta di sangue. Sembrava stesse combattendo contro le sirene usando il proprio sangue.

“Signorino Cale, piacere di rivederla di nuovo.”

Tuttavia, la sua voce era comunque molto calma.
In quel momento, Raon iniziò a parlare nella sua mente.

  • Sono potente ed eccezionale, quindi non voglio usare il sangue in quel modo! E tu non puoi definitivamente farlo!

Raon era molto ostinato.

  • Umano, muoviti e dammi le pietre magiche. Creerò anche un centinaio di bombe magiche se vuoi!

Cale aveva centinaia di pietre magiche della più alta qualità che si diceva essere estremamente distruttive, così come Raon e Rosalyn.

“Choi Han.”

Cale camminò verso Witira mentre parlava a bassa voce, in modo che solo Choi Han potesse sentire. Era un compito per poche persone.

“Non sei bravo a essere furtivo?”

Il nome del piano era “Riflesso”.
Restituire tutto quello che avevano ricevuto. Non c’era niente di peggio o di più fastidioso di subire la stessa cosa che fatta ad altri.

 

Noonim –> sorella maggiore in coreano, ma è più rispettoso di noona.

<< Previous Chapter | Index | Next Chapter >>

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *