La Nullità della Famiglia del Conte – Capitolo 55 – Riflettendo al momento (3)

Toonka, che aveva uno sguardo folle negli occhi, aveva in mano una mazza da baseball che stava producendo un suono raccapricciante mentre fendeva l’aria. Cale non aveva idea da dove si fosse procurato una cosa simile.

“Sei tu?”

Toonka si leccò il labbro prima di avvicinarsi alla megattera. Anche Toonka, che era sui due metri di altezza, sembrava piccolo di fronte alla balena.

“Ehehe… è la prima volta che combatto contro una balena.”

Toonka non sembrava sapere che quella balena fosse un uomo-bestia. Voleva solo combattere perché sembrava forte. Tutto quello che aveva per la testa erano la forza e i combattimenti.

Ecco perché la megattera guardò Toonka dall’alto verso il basso con disdegno.

Cale continuò a starsene giù accovacciato mentre li osservava.

  • Cosa stai facendo?

La domanda estremamente curiosa del drago nero risuonò nella sua mente, ma Cale si era posto a una distanza più sicura prima di accovacciarsi.

‘Un gamberetto rimane ferito quando le balene combattono.’

Cale, che era più debole di un gamberetto, non voleva rimanere ferito nel loro combattimento.

“Puoi picchiare una balena a morte?”

Gli occhi di Toonka iniziarono a brillare. Calciò poi leggermente il terreno con il piede. Una volta fatto ciò, il suo corpo venne sparato subito per aria.

“Wow.”

Cale guardò con ammirazione prima di indietreggiare ancora di più.

Toonka iniziò a muovere la mazza verso la megattera. Fu allora che Cale vide come una balena schernisce. Un lato della bocca della megattera si mosse verso l’alto mentre iniziava a spostarsi.

L’enorme corpo di quindici metri si piegò prima che la gigantesca coda piombasse addosso a Toonka. Tuttavia, Toonka riuscì a cambiare direzione in aria prima di atterrare senza danni.

Boom!

Il macigno da cui Toonka era saltato era stato distrutto dalla coda della balena.

Splaaaaaaaaaaaaaaaaash-

Un’onda enorme venne creata dall’attacco della balena, e infradiciò Cale insieme al resto della costa.

‘Dannazione. Sembro come un pulcino bagnato.’*

Tuttavia, Cale tenne la bocca chiusa. L’impatto del macigno distrutto e quel pazzoide di Toonka erano troppo.

“Muhahahaha. Fantastico, semplicemente fantastico! Forza!”

Toonka stava saltellando sul posto aspettando l’attacco successivo della balena. Toonka si gettò velocemente sulla coda della balena e diresse la mazza in quel punto. Invece di evitare l’attacco, la balena sollevò solo la coda per attaccare Toonka.

Boom!

Non era un suono che un umano, entrato a contatto con una balena, potesse produrre.

Boom.

Con un casino assurdo, Toonka si schiantò a terra. La mazza nella sua mano era stata disintegrata.

“Sapevo di non dover usare qualcosa come una mazza. Combattere è il top quando usi i pugni! Ahahahah!”

Cale iniziò a pensare osservando quel lunatico continuare a combattere.

‘Tutti finiranno col venire qui a questo punto.’

Cale pensò che gli altri fossero probabilmente consapevoli che stava succedendo qualcosa. Cosa avrebbe potuto fare? Cosa avrebbe potuto fare per andarsene via senza che nessuno se ne accorgesse? A Cale non interessava che quei due combattessero o meno.

Fu in quel momento.

“Noona! Se continui a combattere, quella persona generosa potrebbe rimanere ferito!”

La piccola balena arrivò finalmente all’isola.

Toonka sussultò immediatamente.

“…Quella minuscola balena sta parlando?”

Quel commento fece corrucciare la megattera e lanciare delle occhiatacce nella sua direzione. Una bellissima voce poi seguì ciò.

“Hai chiamato mio fratello minuscola balena?”

Toonka fu ancora più scioccato mentre gridava.

“Anche questa può parlare?”

Era un disastro totale. Cale vide le spalle di Toonka fare su e giù, eccitato.

“Ohoh- dovete essere uomini-bestia! Uomini-bestia! Questo sarà divertente!”

Toonka non stava più ridendo in modo rumoroso. Tuttavia, il sorriso sul suo volto mostrava che fosse al picco dell’eccitazione.

In quel momento, Cale si accorse che la megattera stesse guardando verso la direzione. Vide poi che le pupille della balena avevano iniziato a tremolare.

Cale, l’umano accovacciato a terra e ricoperto di acqua di mare e di polvere del macigno mentre guardava verso Witira, la persona megattera.

Il suo cuore iniziò a tremare come la guardiana dell’oceano che protegge le deboli creature.

Paseton saltò in mezzo ai due e iniziò a parlare.

“Noona, sono ancora vivo.”
“Paseton.”

La megattera iniziò a contrarre il proprio muso. I suoi occhi divennero lucidi.

Paseton guardò verso Toonka prima di muovere velocemente la sua pinna fuori dall’acqua e indicare Cale.

Splash. Splash.

L’acqua schizzò in accordo con il movimento di Paseton, e gocce colpirono il viso di Cale.

“Questo signore è colui che mi ha salvato quando stavo per morire a causa del veleno di sirena.”

Le pupille dell’enorme megattera iniziarono a tremolare. La piccola balena si era avvicinata il più possibile all’isolare per ispezionare Cale.

“Oh no, è completamente fradicio. Mi dispiace anche per la polvere del macigno. Avevo intenzione di visitarla stanotte per ringraziarla.”

Cale si spazzolò via la polvere e rispose.

“Mi sta bene. Stai meglio adesso?”
“Sissignore. Sono quasi del tutto guarito grazie a lei.”

La bocca dell’ansiosa megattera si spalancò un pochino. Fu in quel momento.

“Non puoi distrarti quando stai combattendo contro di me! Vuoi morire?!”

Toonka saltò verso la persona megattera, Witira, e agitò i propri pugni. Tuttavia, il suo pugno non poté sfiorarla. Era perché la balena era sparita.

Shhhhhhhhhhhhh

Vapore acqueo riempì il punto in cui la megattera si trovava. Una donna mise piede sull’isola uscendo dal vapore.

Tap. Tap.

La donna che si era fatta avanti con i tacchi che battevano era Witira nella sua forma umana.

“Noona!”

Paseton la chiamò.

Cale fu un po’ sorpreso in quel momento.

‘Questo non è al livello da rendere gli elfi simili a calamari!’

Witira era quella che avresti chiamato una bellezza esplosiva. Era così estremamente bella che avrebbe reso anche gli elfi nient’altro che scarafaggi. Era al punto tale che Cale si chiese come potesse una persona essere così bella.

Capelli e occhi blu. Se vi fosse stata una gara per l’esistenza più bella nell’oceano, questa sarebbe stata molto probabilmente la persona di fronte a Cale in quel momento.

Il drago nero iniziò a parlare nella sua mente proprio allora.

  • …I draghi sono ancora più fighi. Quando un drago diventa un umano, sono sicuro che sono ancora più belli e attraenti. La forma umana dei draghi è probabilmente la migliore al mondo.

Cale ignorò completamente il drago nero e indietreggiò. Dimenticati di essere belli e attraenti, la forma umana degli uomini-bestia balena era ancora altrettanto forte e violenta. Witira cominciò a parlare mentre Cale iniziava a preoccuparsi.

“…Non scappare via. Non ti ferirò.”
“Mia sorella è qualcuno che mantiene la propria parola.”

Paseton si trasformò a sua volta e si avvicinò anche lui a Cale. Witira vide i pantaloni di Paseton strappati ai polpacci, e ne vide le cicatrici. L’ira riempì i suoi occhi di nuovo.

Anche Toonka si avvicinò lentamente.

“Smettila di prestare attenzione a una persona così inutile! Muoviti e combatti contro di me! È più divertente!”

Cale incrociò lo sguardo di Toonka in quel momento. Quest’ultimo iniziò a sbuffare.

“Sembra proprio che questo teppistello vada in giro solo a salvare gente.”

Tsk. Cale schioccò la lingua al termine ‘teppistello’. Toonka sembrava essersi liberato dello stupido alias di ‘Bob’ a questo punto. Questo era il vero Toonka. A prescindere che l’avversario fosse un nobile o una persona forte, si comportava come voleva.

Cale era più abituato a questa sua versione. Era come se il personaggio del romanzo avesse preso vita. Ovviamente, Cale non aveva comunque intenzione di fargliela passare liscia.

‘Imparerà solo dopo essersi pentito di avermi venduto la Torre della Magia in futuro.’

Cale era confidente perché sapeva cosa sarebbe presto accaduto – no, quello che Cale avrebbe personalmente fatto accadere in futuro.

L’alias di Bob. Questo era in realtà un ottimo nome per un alias. Era perché sarebbe stato come del riso da prendere per Cale in futuro.**

Tuttavia, il drago nero iniziò a parlare nella sua mente con rabbia.

  • Soccorrere qualcuno o salvarlo è un gesto glorioso! È qualcosa per cui essere fieri. E parlare male degli altri è brutto. Questo teppista è cattivo quanto Venion!

…Come aveva fatto il drago nero a diventare così, quando i draghi dovevano essere creature a cui interessava solo di se stessi? Cale iniziò a riflettere su cosa lo avesse fatto deviare dal normale comportamento di un drago. Mosse poi lentamente il proprio corpo dietro Witira. Aveva un po’ paura che Toonka potesse ucciderlo per essere debole e irritante.

“…Non sminuire un’azione così eroica.”

Tuttavia, Witira sembrava furiosa. Cale si allontanò anche da Witira dopo aver sentito quello che aveva detto. Witira di accorse del comportamento di Cale e iniziò a parlare con calma.

“La ringrazio di cuore. La ringrazierò nuovamente in modo appropriato in futuro.”

Tuttavia, rabbia ancora bruciava nei suoi occhi. Questa era la donna che era in prima fila a combattere contro le sirene. Non era il tipo di persona da evitare una battaglia né la più piccola provocazione.

“Oh, mi piace lo sguardo nei tuoi occhi. Hai finalmente deciso di combattere?”

Toonka iniziò a fremere e a leccarsi il labbro. Rilassò poi le braccia e mosse il proprio peso sul piede anteriore. Questa era la posizione da battaglia di Toonka.

Witira iniziò a sorridere.

“Pensi che voglia combattere contro qualcuno come te?”

Quello era un sorriso derisorio.

Lei poi creò una sfera di luce che sembrava alquanto potente.

Witira aprì la mano destra.

Splaaaaaash.

Pilastri di acqua vennero sparati dal suo palmo e una lunga frusta d’acqua apparve nelle sue mani. Schioccò la frusta verso l’oceano.

Questa frusta, che sembrava essere almeno di un paio di metri, tagliò l’acqua e fece agitare l’acqua. Witira fissò Toonka con uno sguardo di ghiaccio mentre iniziava a parlare.

“Divertente. Questa non è una battaglia.”

Gli fece di cenno di avvicinarsi con il dito mentre continuava.

“Questa è una lezione.”
“Hai intenzione di insegnarmi? Ahahah!”

La risata di Toonka fu così potente da sembrare abbastanza forte da causare un terremoto, e poi guardò verso Witira con volto privo di emozioni.

“Immagino di doverti strappare quella bocca che ti ritrovi.”

Si gettò poi immediatamente su Witira. Non appena fece ciò, Witira mosse la mano verso Cale. Uno scudo d’acqua circondò Cale e Paseton per proteggerli.

Flick!

Nello stesso istante, la frusta nella sua destra si diresse verso Toonka.

Boom!

Il pugno di Toonka entrò in contatto con la frusta. Witira iniziò a sorridere.

“Almeno sarà divertente darti una lezione.”
“Ugh, questo non è niente!

Witira mosse la frusta per avvolgere il corpo di Toonka come un serpente e lo sollevò in aria. Toonka iniziò a sorridere aggrappandosi alla frusta con le mani.

“Muahahah! Una battaglia di forza è la mia specialità!”

Toonka ruppe la frusta che assomigliava a un serpente con le proprie mani. Questo fece sollevare a Witira un sopracciglio. Tuttavia, Toonka non era niente rispetto a questa futura Regina Balena.

Witira schioccò leggermente la sua mano e la frusta attaccò, rapida, il corpo di Toonka. L’impatto lo fece volare verso la foresta.

In quel momento.

“…Cosa sta succedendo?”

Amiru Ubarr, la squadra investigativa e i cavalieri apparvero nella foresta. Toonka stava volando verso di loro.

Gli occhi di Witira si spalancarono mentre cercava di lanciare in modo urgente un filo di acqua con la mano sinistra. Tuttavia, Toonka si stava muovendo troppo velocemente.

“Aprite tutti gli scudi!”

Amiru determinò che sarebbe stato impossibile schivare, e diede immediatamente l’ordine alla difesa ai cavalieri. I cavalieri aprirono rapidamente i loro scudi. Toonka vide cosa stavano facendo e urlò verso di loro.

“Difendetevi in modo appropriato! Il mio corpo è molto forte, quindi potreste rimanere feriti! Muahahahah!”

Sembrava molto probabile che i cavalieri sarebbero rimasti feriti dalla collisione in quanto stavano indossando armature di cuoio. L’uomo-bestia balena e mezzosangue Paseton stava guardando tutto ciò quando sentì un sospiro alle sue spalle.

“Sigh, così seccante.”

La voce sembrava sia irritata che calma allo stesso tempo. Gli occhi di Paseton si spalancarono mentre si voltava verso la voce.

Boom!

Toonka si abbatté sugli scudi. Tuttavia, Toonka non era ferito su nessuno, e nessuno si era fatto male. Toonka si voltò e vide uno scudo d’argento dalle sembianze sacre a contatto con la sua schiena. Vi erano anche delle lunghe ali che lo stavano avvolgendo con delicatezza.

“…Cosa…”

Lo scudo divenne lentamente trasparente prima di scomparire. Il filo d’acqua di Witira che si stava avvicinando per creare uno scudo sparì nell’aria. Lei si voltò, scioccata.

Lo scudo d’argento che stava scomparendo era connesso a quell’uomo che aveva la testa abbassata mentre sospirava di nuovo.

“Sigh.”

Cale sembrava calmo mentre si passava una mano tra i capelli fradici. Tuttavia, aveva la fronte aggrottata, frustrato.

Invece di un gamberetto ferito in un combattimento tra balene, il gamberetto aveva usato il suo potere durante di esso.

 

 

*‘Damn it. I look like a rat that is drenched by rain.’  è qualcosa come ‘ahhhh sono tutto fradicio!’, però volevo cercare un corrispettivo detto in italiano. Se avete suggerimenti, come sempre, sono ben accetti!^^

** The alias of Bob. This was actually a great name for an alias. It was because he would be rice for Cale to take in the future.  La parola coreana per riso è ‘bap’, mentre bab e Bob hanno la stessa pronuncia. Quindi sì, è una sorta di gioco di parole. Se avete suggerimenti, sono tutt’occhi u.u

 

 

 

<< Previous Chapter | Index | Next Chapter >>

Bookmark(0)

No account yet? Register

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *