La Nullità della Famiglia del Conte – Capitolo 52 – Dentro il mulinello (3)

“È anche di peggio di notte.”

Cale guardò in basso verso il mulinello più grande e commentò. Iniziò poi a pensare.

‘Toonka è davvero un pazzo bastardo.’

Come aveva fatto Toonka a ottenere il Suono del Vento nel romanzo? Era naufragato ed era arrivato su quest’isola, e aveva poi iniziato a mostrare interesse per questo mulinello quando le sue condizioni erano migliorate un po’.

Vulcani, ghiacciai, deserti… questo bastardo a cui piaceva scontrarsi contro gli elementi con solo il suo corpo non poteva non interessarsi a quel mulinello.

Toonka adorava le situazioni pericolose. No, ne era ossessionato. Ecco perché Cale lo chiamava pazzo bastardo.

< “È la prima volta che vedo l’oceano, ma sembra divertente.” >

Toonka disse ciò prima di saltare nel mulinello senza nessuna preparazione. Ovviamente, Cale non aveva nessuna intenzione di agire nello stesso modo.

Cale aveva preparato tutto ciò di cui aveva bisogno nelle tasche dell’attrezzatura da sub.

“È qui?”

Cale annuì rispondendo alla domanda del drago nero e si guardò attorno. Forse era perché era di campagna, ma l’intero villaggio era immerso nel buio di notte.

L’oceano era ancora più scuro. Ma era molto più rumoroso del villaggio a causa del suono del mulinello. Il fatto che lo sarebbe diventato ancora di più non avrebbe attirato nessuna attenzione. Avrebbero solo pensato che il mulinello fosse strano e se ne sarebbero dimenticati.

Cale diede le spalle all’oceano e guardò verso la Scogliera dei Venti.

< Toonka scopre una caverna nascosta ai piedi della Scogliera dei Venti e vi entra, curioso. Ci trova qualcosa nella parte più interna e inizia a ridere di gusto.

“Non mi aspettavo una cosa così interessante qui.”

Era un incontro fortuito a cui Toonka non aveva mai pensato. >

Cale mise da parte l’informazione del romanzo e parlò al drago nero.

“Iniziamo.”

“Va bene, umano.”

Mana nero iniziò a fuoriuscire dalle corte zampe del drago nero.

Ooooong.

La bomba magica reagì al mana e iniziò a vibrare.

La bomba magica tra le braccia di Cale non era quella usata dall’organizzazione segreta nel primo e secondo volume del romanzo.

‘È una bomba magica ancora migliore.’

Intorno alla seconda metà del terzo volume, i maghi del Regno di Whipper – spinti sull’orlo della disperazione – iniziano a sviluppare nuovi strumenti per combattere contro i non-maghi.

Uno di questi era simile alla bomba magica nella mano di Cale.

Il mana condensato, l’ingrediente principale della bomba magica, reagisce al mana dello sviluppatore e si divide in tante piccole palle di mana prima di esplodere.

Non era altrettanto potente, ma il susseguirsi di esplosioni era utile per uccidere ancora molti più nemici.

Cale complimentò il drago nero.

“Devi essere incredibile per creare una cosa simile.”

“Sì. Sono un drago eccezionale e potente.”

Una quantità di mana nero maggiore fluì fuori da quelle zampette per poi scomparire nelle bombe.

Ooooooong.

Cale sentiva le bombe magiche vibrare nelle sue braccia. Stava attendendo il momento in cui la luna sarebbe tramontata e il sole non era ancora sorto.

“Stai attento, non farti male.”

Il drago nero si diresse ancora più in alto mentre invocava uno scudo intorno a Cale e salutava.

Click.

Un piccolo rumore provenne dalla bomba magica.

Cale lasciò cadere la bomba e indossò la maschera da sub. Era uno strumento magico che gli permetteva di respirare sott’acqua per cinque minuti.

Alcuni momenti dopo.

Boom! Boom! Booooooom!

La bomba esplose e Cale richiamò lo scudo d’argento prima di precipitare. Il vento notturno gli sferzò il volto.

Non appena le decine di piccole esplosioni ebbero luogo, il mulinello perse la sua forza e non poté più ruotare in modo appropriato. Cale aprì le ali dello scudo.

Splaaaaaash!

Lo scudo si schiantò contro l’oceano mentre Cale si immergeva. Indossò degli occhialini e si diresse verso il fondo dell’oceano. Grazie allo scudo, il corpo di Cale sprofondò velocemente come una freccia.

Boom! Boom!

Ci furono altre esplosioni che resero ancora più debole il mulinello. Le onde d’urto create delle esplosioni toccarono lo scudo e le ali argentate di Cale, ma questi arrivò comunque sano e salvo sul fondale oceanico.

Boom!

Cale usò lo scudo ancora una volta per controllare con facilità l’ultima esplosione, prima di iniziare a camminare sul fondale.

La piccola isola al centro e l’enorme mulinello di fronte ad essa.

Quel mulinello era causato da una piccola trottola al di sotto di un enorme macigno.

Questa trottola aveva continuato a ruotare per centinaia di anni senza mai fermarsi.

Cale vide l’enorme macigno di fronte a sé. Era così largo che pensò che potesse facilmente schiacciare una persona.

< Toonka realizzò che il mulinello aveva origine da sotto quest’enorme macigno e lo afferrò. Questo perché era più piccolo di quello che aveva sollevato a nord. Tuttavia, non fu in grado di sollevarlo. >

< “Allora devo solo distruggerlo.” >

< Ecco perché Toonka distrusse il macigno. >

Cale guardò verso il macigno e iniziò a riflettere.

‘Toonka, tu pazzo bastardo. Hai distrutto questa cosa?’

Cale scosse la testa sott’acqua e si diresse verso la trottola che assomigliava a Sun Wukong al di sotto del macigno.*

In quel momento, così come ogni volta che aveva ottenuto un potere antico, la voce della precedente proprietaria apparve.

  • Voi figli di puttana!

Oh. Questa proprietaria era parecchio sboccato.

  • Perché è un peccato rubare qualcosa che hanno creato sacrificando delle persone? Specialmente quando volevo solo restituirlo alle persone? Bastardi di merda! Perché bastardi come voi hanno un potere simile?!

La proprietaria del Suono del Vento era la stessa ladra che si diceva avesse rubato qualcosa a un dio. Non aveva davvero preso un oggetto di dio. In realtà, aveva solo rubato qualcosa da un tempio.

Era morta soffocata dopo essere rimasta intrappolata sotto quest’enorme macigno. La ladra silenziosa con i piedi più veloci aveva incontrato la sua fine in questo modo.

Questo superpotere di controllare il vento era differente dal mana. Lei stessa era il vento. Dopo la sua morte, era diventata un mulinello e aveva continuavo a produrre mulinelli.

  • Questa stupida acqua! Se la luce del mio amico fosse stata qui, l’avrebbe bruciata tutta!

L’espressione di Cale divenne strana mentre toglieva gli oggetti per liberare questa trottola.

‘Luce? È per caso…?’

  • Sai perché il fulmine è così spaventoso? È perché ha bisogno solo di un singolo colpo, SOLO UN COLPO!

Cale iniziò a pensare all’ultimo potere antico della sua lista, il ‘Fuoco della Distruzione’. Avrebbe dovuto attraversare il fuoco per ottenerlo, così come tantissimo denaro con sé.

Un pensiero improvviso passò per la mente di Cale.

Lo Scudo Indistruttibile, legno. La Vitalità del Cuore, guarigione. Il Suono del Vento, vento. Il Fuoco della Distruzione, fuoco.

Cale aveva un brutto presentimento a riguardo. Si chiese anche se fosse il caso di prendere questo potere o meno. Tuttavia.

Beep- beep- beep-

L’allarme dentro l’attrezzatura da sub lo stava informando che aveva solo tre minuti rimasti. Cale decise che ci avrebbe pensato dopo.

‘Sbrighiamoci a tirarla fuori.’

Iniziò a scavare con una zappa. Stava cercando di liberarsi dell’ostacolo che stava trattenendo sia l’enorme macigno che la trottola. Questa zappa, rinforzata con la magia, era così affilata che il terreno cedette facilmente.

‘Non c’è motivo di essere un idiota come Toonka e distruggere il macigno.’

Doveva solo scavare. Cale iniziò a sorridere. Poteva finalmente vedere la trottola dopo aver scavato un altro po’. Cale si allungò verso di essa e l’afferrò con la mano.

Swiiiiiiiish.

Cale indietreggiò di un paio di passi con la trottola che ruotava nella sua mano.

Booooom.

Il macigno, che era stato in perfetto equilibrio con la trottola, iniziò a inclinarsi.

  • Se è un peccato averlo rubato, perché loro dichiarano di non essere peccatori quando hanno mentito agli umani? Questo mondo è marcio! È un mondo marcio dove chi ha potere può fare quello che cazzo vuole!

‘Il mondo è sempre stato marcio.’

Cale ignorò l’invettiva della ladra e appoggiò la trottola a terra.

C’era solo una cosa che la proprietaria del Suono del Vento voleva.

Libertà. L’unico modo per dargliela era distruggere la trottola.

Crack.

La trottola si ruppe sotto il piede di Cale.

Shriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiek-

Un rumore acuto come uno stridio fece eco sotto l’acqua mentre la trottola cadeva a pezzi. Il vento che fuoriusciva dalla trottola rotta iniziò a circondare Cale.

  • Hai il potere della guarigione. Non venire beccato come me. Capito?

‘Il potere della guarigione? Sta parlando della Vitalità del Cuore?’

Cale iniziò a imbronciarsi mentre la ladra diceva le sue ultime parole.

  • Sii libero.

Swooooosh.

Un vento bianco avvolse il corpo di Cale, muovendosi prima verso la sua testa per poi dirigersi verso il basso. Avrebbe continuato a fare così fino a quando non avesse raggiunto i suoi piedi.

‘Mmm?’

Ma il vento invece si aggirò intorno al suo cuore.

Boom. Boom. Boom.

Il cuore di Cale iniziò a battere velocemente all’improvviso.

‘Ugh.’

Il cuore di Cale stava battendo così tanto da fargli male. Cale si diede dei colpetti sul cuore con la mano destra mentre bolle d’aria uscirono dalla sua bocca, aperta a forza a causa del dolore.

‘Cosa sta succedendo?’

‘Ugh.’

Cale trattenne un altro gemito prima di rannicchiarsi su se stesso. In quel momento, il vento si illuminò, prima di dirigersi immediatamente ai suoi piedi e disegnare un’immagine sulla sua caviglia. Cale vide l’immagine di un mulinello nello spazio lasciato tra il costume e le scarpe da sub.

Anche quel mulinello era d’argento.

Una volta che l’immagine del mulinello venne completata, Cale percepì finalmente il proprio cuore calmarsi.

‘La Vitalità del Cuore ha reso più potente anche il Suono del Vento?’

Era curioso, ma non aveva il tempo di pensarci.

Beep, beep-

L’allarme suonò di nuovo, facendogli sapere che non aveva ancora molto tempo a disposizione.

Tuttavia, aveva ancora parecchio tempo.

Cale attivò il Suono del Vento e una raffica di vento iniziò a vorticare intorno ai suoi piedi.

Cale mosse leggermente un piede avanti.

Swiiiiiiiiiiiiiiiiiiish!

Il corpo di Cale si mosse velocemente in acqua. Nonostante l’enorme mulinello di fronte all’isola centrale fosse sparito, gli altri rimanevano. Tuttavia, Cale li attraversò con facilità, senza nessun problema.

‘Gli altri mulinelli spariranno entro una settimana.’

Cale aveva però intenzione di mantenerli per circa un anno. I mulinelli riconobbero il Suono del Vento, il simbolo della loro proprietaria, e crearono una strada per Cale.

La sua destinazione era la Scogliera dei Venti.

Cale guardò il profilo della scogliera avvicinarsi sempre di più e calciò il terreno prima di esserne troppo vicino. Di risposta, il suo corpo venne sparato verso l’alto.

Swiiiiiiiiiish-

La brezza dell’oceano accolse Cale non appena emerse dall’acqua. Cale si tolse velocemente la maschera da sub dal volto e la mise da parte.

Beep-

L’allarme suonò per segnalare che i cinque minuti erano terminati.

Cale guardò verso il villaggio e vide che diverse luci avevano iniziato ad accendersi.

“Devo sbrigarmi.”

Hans probabilmente sarebbe venuto a svegliarlo perché gli aveva detto di non venire a disturbarlo a meno che non fosse una questione di vita o di morte, ma era comunque meglio tornare indietro velocemente.

Cale nuotò verso la Scogliera dei Venti e si accorse di enormi e piccoli macigni al di sotto della scogliera. Questi macigni erano il motivo per cui tutti quelli che cadevano dalla scogliera avrebbero avuto il proprio corpo a pezzi.

Cale cercò il macigno che assomigliava alla testa di un leone. Era facile trovarlo perché era il più largo della zona.

Iniziò poi a sorridere dopo aver visto la piccola caverna dietro il macigno.

‘Trovato.’

Toonka aveva avuto un incontro fortuito in questa caverna dopo aver ottenuto il Suono del Vento. Era qualcosa che gli era inutile, ma che era un ‘ingrediente’ che Cale avrebbe usato bene in futuro.

Se quell’ingrediente fosse stato combinato con quello che Lock gli avrebbe procurato in futuro, la Regina della Giungla non avrebbe avuto nessuna scelta se non fare un accordo con Cale.

‘La regina deve salvare la giungla.’

Cale nuotò con attenzione oltre i macigni ed entrò nella caverna. L’entrata della caverna era immersa nell’oscurità perché la luna era già tramontata, ma non aveva importanza. Cale vi entrò e uscì velocemente dall’acqua.

Guardò poi verso il cielo fuori.

‘Dovrebbe arrivare a momenti.’

Il drago nero iniziò a parlare immediatamente, come a leggere la mente di Cale. Tuttavia, il drago nero lo fece nella sua mente.

  • Umano debole, non sei ferito.

Vi era solo una ragione per cui il drago nero avesse parlato nella sua mente. Cale iniziò ad avere i brividi. Voltò lentamente la testa verso l’interno della caverna.

Il drago nero parlava nella sua mente solo quando vi era qualcuno che non conosceva nelle vicinanze.

  • C’è una forma di vita in questa caverna. Anche se è quasi morto, per fortuna non è un corpo, non devi avere paura.

Pssssssss. Pssssssss.

Cale sentì qualcosa che si stava trascinando nella caverna e iniziò a considerare le sue opzioni.

‘Saltare di nuovo in acqua? O chiedere al drago di portarmi a casa adesso?’

Psssssssss. Pssssssss. Pssss.

Ma il suono di qualcuno che si stava trascinando divenne ancora più urgente e la forma di vita si rilevò prima che Cale potesse prendere una decisione. Cale mise un piede in acqua.

La forma di vita che si era rivelata iniziò a parlare con voce tremante.

“P-Per favore, salvami.”

Ah. Cale trattenne il fiato. La forma di vita aveva un odore salato. Era l’odore del mare.

‘Impossibile.’

“C’è qualcosa che devo portare a termine. Io… non posso… m-morire qui!”

Un’esistenza dalle apparenze simili a quella umana, con una gamba orribilmente lacerata che si trascinava dietro, si avvicinò a Cale.

Vi era un liquido verdastro sui graffi che sembravano costringere il sangue della creatura a fuoriuscire. Quello era chiaramente il lavoro di una sirena.

“P-Per favore-”

Era una balena.

Quest’uomo bellissimo con i capelli scompigliati che stava strisciando verso Cale con le sue mani era una balena.

  • Umano debole, hai preso freddo? La tua faccia è pallida.

Il drago nero stava parlando nella mente di Cale, ma lui non riusciva a sentirlo. Cale si sentì come se stesse vivendo una scena presa direttamente da un film horror.

Un membro ferito, quasi morto, della Tribù della Balena si era mostrato davanti a Cale.

 

*Sun Wukong a quanto pare è il re scimmia?
Ecco il link lasciato da chi ha portato avanti la traduzione in inglese, io vi metto anche quella italiana.

https://en.wikipedia.org/wiki/Monkey_King

https://it.wikipedia.org/wiki/Sun_Wukong

 

<< Previous Chapter | Index | Next Chapter >>

Bookmark(0)

No account yet? Register

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *