La Nullità della Famiglia del Conte – Capitolo 19 – Avvistato un drago (2)

Il luogo in cui i gattini, On e Hong, avevano seppellito la sfera nera era fuori dalle aspettative di Cale.
La villa del visconte era lontana 30 metri dalla caverna del drago. On e Hong avevano seppellito la sfera nera a 50 metri da quella caverna, in un’area piena di alberi e arbusti, rendendola difficile da localizzare.

“Voi due siete in un certo senso fantastici.”

“Una cosa del genere è come bere un bicchiere d’acqua.”

On stava dicendo che era facile, ma Cale poteva vedere il naso di On fremere dalla gioia.

Cale, Choi Han, On e Hong si accovacciarono vicino al luogo in cui la sfera nera, ufficialmente conosciuta come disturbatore di mana, si trovava, e guardarono verso l’entrata della caverna a 50 metri più in là, così come la villa del visconte che era più lontana.

“Ricordate il piano?”

Cale aveva spiegato il piano durante il tragitto. Realisticamente parlando, non vi era molto da dire.

“Vi è un totale di 6 persone di guardia questa volta.”

Cale si ricordò l’informazione che aveva letto in [La Nascita di un Eroe]. Il drago nero era intelligente, come molti draghi. Aveva raccolto informazioni durante i quattro anni in cui era rimasto prigioniero, e vi era una ragione per cui avesse tentato di scappare due giorni dopo intorno a quell’ora.

Vi era, approssimativamente, un totale di 30 persone che risiedeva nella villa. Inizialmente, ve ne erano all’incirca 100, ma il loro numero è diminuito dopo aver realizzato durante quei quattro anni che nessuno veniva mai in questa area.

Tuttavia, Cale aveva Choi Han. Choi Han era qualcuno che poteva battere il più forte dei cavalieri nel Regno di Roan in 10 mosse. Qualcuno del genere era dalla loro parte.

“Fatemelo spiegare ancora una volta. C’è un cavaliere di alto livello e due di medio livello all’entrata della caverna, così come due soldati. Dentro la caverna, c’è un solo cavaliere di alto livello, e il torturatore si trova alla fine della caverna.”

Choi Han trasalì dopo aver sentito la parola torturatore, ma a Cale non importò. A Cale non interessava sapere cosa passasse per la testa di Choi Han in quel momento. La cosa importante era che la sfera nera si sarebbe presto attivata, e che loro dovevano muoversi velocemente in risposta.

“I registratori magici localizzati dalla villa all’entrata della caverna non funzioneranno per 40 minuti grazie alla sfera nera che On e Hong hanno seppellito. Lo stesso vale per gli allarmi, le trappole magiche e tutto il resto. Niente funzionerà per 40 minuti.”

Dovevano addomesticare questo drago, la creatura che usava la magia migliore al mondo, ma non potevano chiedere una mano a nessun mago. Ecco perché il marchese Stan aveva invece scelto di riempire quest’area di strumenti magici. La ragione per cui vi erano solo poche guardie intorno all’entrata era dovuto al fatto che si fidavano dei loro strumenti magici.

Ecco perché il drago non ebbe altra scelta che causare un’esplosione di mana per scappare.

‘Occhio per occhio, e denaro per denaro.’

Dato che il marchese aveva usato il denaro, anche Cale lo avrebbe usato. Cale accarezzò la borsa magica che aveva alla vita. Questa era una borsa magica che ti permetteva di riporre al suo interno molti oggetti. Dentro questa borsa c’era ogni genere di strumento magico, utensili utili e oggetti.

“Devo solo occuparmi delle guardie?”

Ovviamente, Choi Han avrebbe portato avanti i combattimenti. Perché mai Cale avrebbe dovuto provare a lottare quando aveva una persona così forte al proprio fianco? Cale era dell’idea che tagliarsi con la carta facesse un davvero molto male, quindi non voleva neanche pensare di essere ferito da una spada.

“Sì. Tu sei l’unico su cui io possa contare per coprirmi le spalle.”

‘Almeno per ora.’

Cale guardò Choi Han con un’espressione seria, e Choi Han annuì con la testa e rispose sincero.

“Sarò all’altezza delle sue aspettative.”

“Sì. Come ho detto, accertati che vedano la nostra uniforme e poi falli svenire. Non ucciderli, e non mostrare la tua arte della spada. Ricordi cosa fare dopo, giusto?”

La particolare aura nera e trasparente di Choi Han poteva essere facilmente camuffata dall’oscurità, se usata con attenzione. Cale credeva che Choi Han avrebbe capito, visto che glielo aveva già detto diverse volte.

“Sì, ricordo tutto.”

“Bene, lascio fare a te.”

Cale diede dei colpetti alle spalle di Choi Han, prima di passargli il modificatore vocale. Sarebbe stato rischioso se avesse dovuto parlare durante il combattimento e avessero riconosciuto la sua voce.

“È costoso, quindi non romperlo.”

“Capito. Non si deve preoccupare.”

Cale poi guardò verso i gattini. Cale rispose alle loro code scodinzolanti, che sembravano star chiedendo qualcosa.

“Vi darò della carne non appena sarà tutto finito.”

Quella non sembrava essere la risposta corretta, visto che sbuffarono e si allontanarono. Cale non ci diede peso, e invece controllò l’ora sul proprio orologio.

‘Cinque minuti rimasti.’

Il cielo era già diventato scuro, ed era notte.
Cale ricordò la conversazione che aveva avuto con Billos.

‘Gli strumenti magici che sono stati influenzati dal disturbatore di mana smetteranno immediatamente di funzionare, e la maggior parte si spegnerà per prevenire la propria esplosione. Tuttavia, gli strumenti magici di qualità più alta inizieranno a produrre un suono per segnalare che sono rotti. Non è un allarme magico, ma invece è più come una sveglia.’
‘Probabilmente sarà rumoroso?’
‘Non sono a conoscenza di dove voglia utilizzarlo, ma dovrebbe essere abbastanza per i nemici da sentire.’

Billos iniziò a sogghignare e continuò.

‘Tuttavia, se ci sono diversi strumenti magici nella zona, diventerà probabilmente caotico con tutti quegli allarmi scattati nello stesso momento.’

Caotico era abbastanza per Cale.

“Preparatevi.”

I gattini si ricoprirono di carbone per nascondere il colore delle proprie pellicce. Lasciarono poi il fianco di Cale e scomparirono nell’oscurità, cosicché Cale non potesse più vederli. I due non si sarebbero mostrati ai nemici oggi.

Tuttavia, Cale sapeva che avrebbero seguito il piano e che sarebbero stati vicino a lui.

Choi Han ripiegò il fazzoletto che stava usando per pulire la propria lama, e lo mise nel taschino.

Una volta completati i preparativi, Cale si alzò.

Brrrrrrrrrrrring.

Qualcosa iniziò a vibrare giusto dove Cale era stato seduto. La sfera nera aveva iniziato ad attivarsi.

Click. Click.

La lancetta dei secondi dell’orologio di Cale si avvicinò lentamente all’ora stabilita.

E, finalmente, l’ultimo click.

“Andiamo.”

All’ordine di Cale, Choi Han seguì il piano e corse avanti velocemente, mentre On iniziò a creare della nebbia nella zona. Cale era al centro della nebbia, che lo rendeva difficile da individuare. Nello stesso momento.

Brrrrrrrrrrrrrrrring-

La sfera nera finalmente si attivò.

“Immagino che non siano tutti strumenti magici della più alta qualità.”

Alcuni degli strumenti magici iniziarono a squillare rumorosamente per segnalare il proprio stato. Cale andò dietro Choi Han con la nebbia che lo circondava, e si diresse verso la caverna.

A partire da adesso, vi era una battaglia contro il tempo.

Choi Han stava già combattendo contro i cavalieri di fronte alla caverna.
‘Bastardo spaventoso.’

In quel breve lasso ti tempo, i soldati avevano già delle ferite sulle loro braccia e gambe, ed erano svenuti a terra.

“Chi sei? Come osi venire in queto posto!”

Choi Han evitò facilmente l’attacco del cavaliere di alto livello. Fece poi un passo in avanti e provocò un taglio profondo sul fianco del cavaliere. Evitò poi il sangue che fuoriuscì dal taglio, e usò il gomito per attaccare la schiena del cavaliere, seguito dal retro del suo collo. Il cavaliere svenì all’istante.

“Merda! Cosa diavolo sta succedendo?!”

Anche il cavaliere di alto livello all’interno della caverna fece la sua comparsa.

“Veleno.”

Cale parlò usando il modificatore vocale. La nebbia che lo circondava iniziò a espandersi, e Hong iniziò a muoversi furtivamente e a diffondere il veleno per paralizzare il nemico. Gli individui svenuti non sarebbero stati in grado di muoversi per un po’, anche se si fossero svegliati.

Cale incrociò lo sguardo con il cavaliere di alto livello e disse una parola.

“Coprimi.”

Choi Han si mosse all’istante di fronte a Cale e si lanciò verso l’entrata della caverna. Cale lo seguì.

“Fermateli!”

All’urlo del cavaliere di alto livello, due cavalieri di medio livello caricarono verso Choi Han. Le loro spade iniziarono a risplendere, indicando che i cavalieri avevano infuso la propria aura nelle loro spade. Tuttavia, quelle due spade vennero immediatamente tranciate.

Clang. Clang. La parte alta di entrambe le spade cadde a terra.

“C-Che cosa? È un maestro spadaccino?”

Shock e disperazione erano nella voce del cavaliere di alto livello. L’unica cosa che poteva tagliare una spada infusa di aura era la lama d’aura di un maestro spadaccino. Dopo aver tagliato istantaneamente le armi dei nemici con la propria aura, camuffata nell’oscurità, Choi Han usò la propria spada e fodero per attaccare nello stesso momento il collo e lo stomaco di un cavaliere di medio livello.

“Ugh!”

“Guuh!”

‘…Gli basta solo un colpo per persona.’

Cale non poteva nascondere il proprio stupore mentre si accovacciava dietro Choi Han e continuava a muoversi. In quel momento, sentirono del trambusto dietro di loro, lontano.

“Intrusi!”

Proveniva dalla villa. Cale volse lo sguardo alle proprie spalle.
I cavalieri di medio livello barcollarono prima di cadere a terra. Cale incrociò lo sguardo con uno di loro. Erano stati colpiti dal veleno paralizzante di Hong.

“V-Veleno…!”

“A-Assassino!”

Choi Han li fece svenire prima di affrettarsi velocemente verso il cavaliere di alto livello e muovere la propria spada. Cale sfruttò quell’apertura per oltrepassare l’entrata della caverna. Anche mentre faceva ciò, si accertò che i cavalieri di medio livello che lo avevano chiamato assassino vedessero le sei stesse sulla sua uniforme prima di svenire.

“Ugh! Da dove sono uscite fuori queste persone!”

“Rumoroso.”

Choi Han evitò con facilità la lama infusa di aura del cavaliere di alto livello. Stava prolungando tutto ciò di proposito.

Mentre Choi Han agiva da diversivo, Cale entrò la caverna dopo i figli della Tribù del Gatto, entrati prima in modo furtivo. Dopo essersi accertato che Cale fosse entrato, Choi Han si mosse verso l’entrata della caverna.
Sfidò poi il cavaliere di alto livello.

“Vieni.”

Ovviamente, il suo sguardo non era diretto al cavaliere, ma a tutti i nemici provenienti dalla villa con le torce.

“Lascio il resto a te.”

Choi Han poteva sentire la voce modificata, ma comunque tranquilla, di Cale dietro di lui e iniziò a sorridere. Tuttavia, si concentrò velocemente sul rilasciare solo parte della propria forza. Arte della spada, Oscura Distruzione. Quest’arte della spada consisteva di due componenti, l’oscurità e la distruzione. Dei due, la forza della distruzione iniziò ad avvolgere Choi Han.

“Nessuno andrà oltre.”

Lui era qualcuno che manteneva sempre la parola data.

Mentre Choi Han proteggeva l’entrata, vi era qualcun altro che stava proteggendo qualcosa in maniera diversa nella caverna. Quella persona non era altri che il torturatore. Era colui che proteggeva la prigione del drago. Quando Cale arrivò dentro, stava già impanicando.

“Perché, perché? Perché la sfera magica di cristallo non sta funzionando?”

La sfera magica di cristallo che il torturatore teneva stretto era uno strumento di emergenza che Venion aveva preparato nel caso qualcosa fosse andato male.

“N-Non venire qui! Sai cosa c’è qui dentro?!”

Il torturatore stava tremando violentemente mentre guardava Cale. Non aveva scelta se non essere spaventato. Se il torturatore avesse ricevuto un attacco più alto rispetto alla forza di una persona normale, sarebbe esploso.

Anche quella era una misura di sicurezza di Venion. La potenza dell’esplosione avrebbe fatto esplodere la chiave della prigione e la prigione stessa insieme al torturatore. Naturalmente, il torturatore ne era a conoscenza.

“Se ti avvicini, tutti qui moriranno!”

Tsk. Cale fece un cenno con la mano guardando il torturatore tremante. Una volta fatto ciò, la nebbia iniziò a formarsi nell’aria e si diresse verso il torturatore. On, la proprietaria della nebbia, era nascosta nelle ombre della caverna e rimaneva ancora nascosta.

“A-aaaaaah! Vattene!”

I rumori della battaglia all’entrata della caverna. La nebbia che si stava avvicinando. Ovviamente, l’interno della nebbia era completamente pieno di veleno. La nebbia paralizzante avvolse velocemente il torturatore.

“Cosa, ugh, v-veleno…!”

Ugh. Il corpo del torturatore iniziò a tremare mentre crollava a terra. Il torturatore aveva un aspetto così terribile, incapace di parlare o muoversi, mentre tremava con violenza sul pavimento. Cale si avvicinò al torturatore e frugò nei suoi vestiti.

Se non potevi attaccarlo, dovevi solo colpirlo con il veleno. O quello, o trovare un accordo per fargli consegnare la chiave. Tuttavia, non voleva usare l’ultimo metodo.

‘Eccola.’

Cale afferrò la chiave e chiuse gli occhi del torturatore, che aveva iniziato a perdere coscienza a causa del veleno. Cale si chiese se avessero usato troppo veleno, ma non gli interessava davvero.

‘Non penso che morirà, ma se muore… oh, pazienza.’

Cale schioccò le dita. Due piccoli fagotti neri caddero dal soffitto quasi istantaneamente. Erano On e Hong. Una volta che i due vennero sotto la torcia che Cale aveva in mano, lui poté finalmente vederli in modo chiaro.

Cale si accertò che On e Hong stessero bene prima di dirigersi al punto più lontano dell’angolo della caverna.
Una volta arrivato, poté vedere un’esistenza nera raggomitolata all’interno della prigione magica adesso inutile. Era il drago. La cosa che scioccò Cale più del drago stesso fu il sangue che lo copriva e l’odore di sangue nell’aria.

Cale si avvicinò velocemente alla prigione.
Il drago continuò a tenere i suoi occhi chiusi, anche mentre Cale si avvicinava. Il drago era probabilmente in uno stato di caos al momento.

Cale mise la chiave nella serratura e aprì la porta.

Click. Si aprì con un rumore leggero. Cale aprì lentamente il cancello di ferro, ed entrò nella prigione.

Era abbastanza larga per essere chiamata una prigione. C’erano fruste e altri strumenti per la tortura, così come un divano lussuoso su cui Venion sedeva per guardare. Cale si diresse all’angolo della prigione.

Una figura piccola lunga circo un metro sdraiata su mucchio di fieno nell’angolo. Le palpebre interne del drago stavano tremando mentre se ne stava sdraiato lì con gli occhi chiusi. C’erano delle catene su tutti i suoi arti, e le catene mana-limitanti erano sul suo collo, impedendogli di usare la sua forza.

“Ehi.”

Cale si accovacciò di fronte al drago. Il drago non aprì i suoi occhi nemmeno dopo che Cale lo ebbe richiamato. Cale controllò il suo orologio. Era tempo di andare. Continuò a parlare al drago.

“Andiamocene.”

Cale usò la chiave che aveva preso dal torturatore per aprire le catene.
Il drago aprì gli occhi in quel momento. Cale iniziò a sorridere dopo aver visto gli occhi del drago.

Era ancora uno sguardo risoluto. Non aveva ancora perso la voglia di vivere.
Non era lo sguardo morente che Choi Han aveva incontrato nel romanzo. Era ancora uno sguardo con un forte desiderio di vivere. Ecco perché era pieno di energia, rabbia e resistenza.

Era lo sguardo di un drago.

“Che bello sguardo.”

Cale sollevò il drago tra le sue braccia.

 

 

Ahhh. Finalmente sono arrivata a tradurre questa parte, sob.

<< Previous Chapter | Index | Next Chapter >>

Bookmark(0)

No account yet? Register

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *